fbpx

Before & after, il prima e dopo delle foto pubblicate su Instagram

di Stefania, per gli amici Ahnia

Tra le domande che ogni tanto mi vengono fatte mi è stato chiesto “quale filtro o quale app usi per modificare le tue foto?”,E’ da domande come questa infatti che era nato l’approfondimento qui sul blog riguardante le cinemagraph e su come si realizzano, post che periodicamente sto inviando a chi me lo chiede e che tengo aggiornato insieme a quello della raccolta delle mie cinemagraphSia chiaro, non penso di aver chissà quali conoscenze da poter insegnare, ma penso che possa interessare il procedimento che sta dietro un risultato visibile a tutti. Io stessa imparo continuamente sperimentando e approfondendo e vedere il prima e dopo dei miei scatti aiuta anche me. Così ho deciso di creare un appuntamento per mostrare il “prima e dopo” – molte volte indicato appunto come “before & after” – la post produzione degli scatti che pubblico anche sul mio profilo Instagram.

La magia è negli occhi di chi guarda, e nelle mani di chi realizza

Non uso applicazioni magiche sul telefono (anche se qualche app davvero utile “on the go” c’è, ne parleremo più avanti) o i filtri nativi di Instagram, bensì – per i miei scatti grezzi realizzati con reflex e nel formato raw – mi diletto nel magico mondo della post produzione attraverso Lightroom e – per modifiche più profonde – Photoshop: faccio quello che una volta si faceva in camera oscura, per capire meglio il concetto di camera oscura vi rimando alla descrizione di Sara del progetto “Cappuccino in the Clouds”.

Less is more

Con questi appuntamenti spero di sorprendervi e magari farvi cambiare un pochino quell’idea che molti hanno leggermente “distorta” quando si parla di post produzione, sì distorta, perché mi è capitato recentemente su Instagram di discutere nei commenti sotto a una foto su concetti come “eh ma il vero fotografo non fa post produzione”. Vedrete infatti che in alcune foto l’editing è quasi pari a zero, molte volte le fotografie che scattiamo non hanno bisogno di essere aggiustate e tanto meno stravolte, ricordo sempre una regola per me importante e che vale non solo in fotografia ma anche in tanti altri ambiti professionali: less is more, ovvero meno è meglio. Per me le modifiche ad una foto devono essere sempre coerenti con la foto iniziale, tutto deve avere un senso, altrimenti diventa un gigantesco pasticcio. Io stessa imparo molte cose mettendo mano alle mie fotografie: provo, sbaglio e ricomincio.

Iniziamo con due scatti abbastanza recenti che fanno parte del blog tour Martesana a cui ho partecipato quest’anno e di cui potete approfondire qui: il tempo purtoppo non era stato dei migliori, la provincia di Milano con la fiera del Gorgonzola ci ha regalato però una splendida giornata e volevo che gli scatti rispecchiassero queste sensazioni. Scatti per altro realizzati con smartphone (possiedo un Samsung S7 Edge) perché avevo deciso di non portare con me la mia reflex, il grigio del cielo di certo non aiutava così ho messo mano ad alcune delle foto, nello specifico:

martesana prima e dopo 1

Per quasi tutta la giornata le nuvole hanno minacciato pioggia e i colori erano davvero grigi come si può notare nell’immagine originale, il cielo nello specifico poi è scomparso del tutto nel momento in cui ho “messo a fuoco” sullo schermo del mio smartphone questo vecchio ponticello davvero suggestivo che attraversa uno dei tratti del Naviglio nel comune di Gorgonzola (Mi). Così una volta a casa ho deciso di ricreare in qualche modo il cielo, “tirare fuori” i colori dalle pareti degli edifici e dal ponticello stesso e di eliminare il cavo che seguiva il ponte da parete a parete, la luce nella lampadina a sinistra è una chicca che fa parte della piccola animazione che ho creato nella cinemagraph che ho pubblicato su Instagram, un tocco di magia 😉

p.s. se non sai cosa sono le cinemagraph, leggi qui

 

martesana prima e dopo 2

Solo a fine giornata qualche discreto raggio di sole è venuto a trovarci così ho provato a scattare questa foto con lo smartphone mentre stavo praticamente andando via, volevo portare a casa almeno una foto che non avesse tonalità così grigie! In post produzione l’ho raddrizzata (guardate il palazzo sulla sinistra), ho eliminato il cavo dell’elettricità e la sua ombra che mi disturbava la vista così gradevole sui Navigli e ho cercato di dare ai colori la tipica temperatura calda di quando gli edifici sono baciati dal sole… Di conseguenza anche il riflesso nell’acqua è stato degnamente valorizzato.

Il prossimo appuntamento è dedicato alle foto scattate durante il mio week end a Vienna nel mese di dicembre. Se avete domande o suggerimenti lasciate un commento o scrivetemi attraverso la pagina “contatti”.

 

 

Summary
before & after, il prima e dopo delle foto pubblicate su Instagram
Article Name
before & after, il prima e dopo delle foto pubblicate su Instagram
Description
primo appuntamento per mostrarvi il "prima e dopo" la post produzione di alcune mie fotografie. Un ottimo esercizio che aiuta anche me per ottenere il risultato finale degli scatti da pubblicare sul mio profilo Instagram.
Author

Potrebbe interessarti anche:

1 commenta

Carol 05/01/2018 - 17:55

piena di creatività. Brava

Reply

lascia un commento

10 + otto =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più