Il make up visto come una forma d’arte

Di recente in un commento su Instagram un utente (che ringrazio per avermi regalato questo spunto di riflessione) mi ha chiesto come mai per questa serie di foto che vedete qui sotto avessi scelto di realizzare un background proprio di questo genere, che potremmo definire di tipo “pittorico”.

ahnia - clarins ahnia - clarins neroahnia - clarins rossetti

Make up e arte, in fondo si tratta sempre di colori

Nelle fotografie che scattiamo emerge chi siamo e in questa serie di immagini che ho realizzato per la prova dei prodotti make up di Clarins – probabilmente – oltre alla mia formazione artistica e l’affinità che ho sempre avuto con pennelli, matite e colori, è chiaramente emersa la nostalgia che provo nei confronti della pittura: è un po’ di tempo infatti che non mi metto all’opera e il richiamo a fogli e matite si è fatto sentire così: ho pensato di inserire i prodotti della linea Joli Rouge and Black che Clarins mi ha invitato a provare, in un contesto pittorico, artistico.

In fondo tutto questo make up che con tanta cura scegliamo di mettere sul nostro volto è una forma d’arte con cui ogni volta dipingiamo – invece che su tela – sul nostro viso, attraverso tinte e pennelli, seguendo quei tratti somatici che a volte amiamo ed esaltiamo, ed altre invece odiamo cercando proprio con quel trucco un modo per migliorarli, creando ogni volta ombre e punti luce differenti.

0 commenta
0

Potrebbe interessarti anche:

lascia un commento

cinque + diciannove =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più