fbpx

La ragazza col mazzo di chiavi

di Stefania, per gli amici Ahnia

Da quando ho memoria ho sempre avuto una forte attrazione per i mazzi di chiavi:

da bambina avevo un lucchetto trasparente di plastica che teneva insieme delle chiavi colorate gommose, una gialla, una rossa, una blu e una verde. Era uno dei miei giocattoli preferiti, devo averlo conservato da qualche parte.

Crescendo invece, ogni volta che potevo collezionavo quelle chiavi universali che aprono le porte delle stanze di casa, oppure delle semplici vecchie chiavi dall’origine sconosciuta e di cui sapevo non avrei mai potuto trovare la serratura da aprire, però le portavo lo stesso via con me e le conservavo tra gli oggetti preferiti.

Da adulta poi ho sempre avuto – in fondo alla borsa o tra le mani – mazzi di chiavi giganteschi: quelle di casa, della macchina, dell’ufficio dove lavoravo la mattina, del centro sportivo dove lavoro la sera, del box, della cantina e chissà di cos’altro. Tutte tenute insieme da un moschettone altrimenti con la testa che mi ritrovo sai che disastro? Le avrei già perse tutte. Chiavi grandi, piccole, di porte blindate, di cancelli, chiavi che tintinnano, chiavi che aprono porte sconosciute

“Dove ho messo le chiavi?”, “le hai prese le chiavi?”, “ce le hai tu le chiavi?”

Tecnicamente una chiave è solo uno “strumento di metallo per aprire e chiudere serrature e lucchetti”, una volta però aperta la porta e sganciato il lucchetto,

Quante cose può rappresentare una semplice chiave?

E quale sarà mai la chiave giusta? In senso figurato una chiave è “un mezzo per il conseguimento di un fine”: qualche tempo fa una persona che stimo mi ha detto di credere nei miei talenti, non importa quali e quanti, è tutta una questione di investimento: di tempo e cuore. Ci ho pensato ed ha pienamente ragione, così nel frattempo cammino, a volte corroscatto fotografie, rifletto, condivido i miei pensieri e le mie chiavi inevitabilmente tintinnano, infondo l’hanno sempre fatto, ma ditemi: chi da retta al rumore che fa un mazzo di chiavi? Ho deciso già da diverso tempo di stare ad ascoltare e senti che rumore che faccio!

la ragazza col mazzo di chiavi - ahnia

Potrebbe interessarti anche:

lascia un commento

diciassette − dodici =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più