Diario di un fotoamatore: luce e buio

ahnia - mirror lights

Trucco, parrucco, location, “sto meglio così o cosà?”, sì ma una delle cose importanti che spesso viene sottovalutata nelle fotografia è… la luce, l’uso che se ne fa e tutto quello che in post produzione può regalarti senza che in fase di scatto tu neanche te ne accorga.

Da qualche parte ho letto che un file raw (che è il formato non compresso in cui tutti i fotografi scattano, conservando quinfi più informazioni possibili dello scatto, a differenza del .jpg che e un formato compresso e che quindi taglia fuori alcune informazioni) è una pietra grezza da scalfire per tirare fuori il diamante, l’opera finita. Non esiste un solo risultato corretto, e questo per certi versi può essere un’arma a doppio taglio.

La fotografia non è un’equazione con un’unica soluzione possibile,

nonostante ci sia più matematica di quanto pensassi. La luce, e di conseguenza il suo opposto, le zone d’ombra e di buio, possono cambiare tutto e stravolgere completamente la tua idea iniziale.

Sperimentate gente, sperimentate

No Comments

Leave a Comment

due × quattro =