fbpx

Instagram e il tempo: quando è meglio pubblicare?

di Stefania, per gli amici Ahnia
foto di orologio con taschino

(tratto dal pdf “Quello che ho capito usando Instagram” disponibile nelle risorse gratuite)

“Quando pubblicare su Instagram?” In molti se lo chiedono. Il tempo su questo social si divide tra due grandi aspetti: il tempo che si impiega per realizzare i contenuti, e il tempo migliore per pubblicare le nostre fotografie.

Con tempo ideale per pubblicare s’intende – in base all’analisi dei propri dati Insights – il momento in cui si riesce a raggiungere il numero maggiore dei nostri follower. A livello universale invece in tanti consigliano di pubblicare su Instagram tra le 14 e le 15, perché sembra essere la fascia oraria in cui l’app raggiunge il picco di utenti connessi. Sarà.

Sì ma allora quando pubblicare su Instagram? Cosa è meglio?

Non esiste una risposta assoluta a questa domanda, è una faccenda soggettiva e nessuno vieta di cambiare i vostri piani, se notate che qualcosa non funziona. Su Instagram – nonostante il nome stesso suggerisca qualcosa di istantaneo – la spontaneità sembra merce rara, sopratutto nella galleria di foto pubblicate. La rincorsa alla foto perfetta è cominciata già da tempo: c’è chi non pubblica se la foto non rispetta la scelta cromatica della galleria, non scherzo.

Ciò che sembra spontaneo ed istantaneo lo è realmente?

Dove finisce allora la spontaneità su Instagram? Difficilmente appunto in galleria, dove nella maggior parte dei profili che amiamo nulla è lasciato al puro caso, e forse questo non è nemmeno il posto dove ci si aspetta di trovarla, la spontaneità: semmai può trovare il suo spazio nelle Stories. Invece che quando, bisognerebbe chiedersi cosa pubblicare su Instagram?

Quanto tempo richiedono i tuoi contenuti? Riesci a dare una risposta esatta?

Contenuti di valore hanno bisogno di tempo per essere realizzati. Già, c’è bisogno di tempo, una parola a cui sono molto affezionata; la creatività – che per quanto mi riguarda non funziona di certo a comando – ha i suoi tempi da rispettare, tempi che a volte si mischiano col tempismo perfetto per immortalare l’istante che poi, solo alla fine sì, finirà nella nostra galleria.

Nonostante le sue peculiarità Instagram ha comunque un punto in comune con gli altri social network: se volete usarli in modo professionale è necessario dare continuità e coerenza alle vostre pubblicazioni.

Volete capire quando pubblicare su Instagram? Prima pianificate per tempo le vostre mosse e scegliete con cura cosa pubblicare.

Ecco perché c’è poco spazio per la spontaneità su questa app: se spontaneità significa condivisione senza responsabilità di notizie false o di opinioni non richieste, o ancora di “lavori mediocri”, meglio così, no? Nonostante l’apparenza, Instagram è pieno di profili meravigliosi da cui trarre ispirazione o semplicemente da ammirare, ma questo è un altro discorso che affronteremo nel post dedicato alla “community”, altra parolina magica. Mi sento di dare un solo vero consiglio: in fase di creazione, cercate di essere originali, chiudete Instagram, chiudete tutti i social, e dimostriamo insieme che Instagram non è il luogo dove tutti pubblichiamo le stesse cose, come questo profilo – con dei collage provocatori – ci fa notare:

Un post condiviso da Insta Repeat (@insta_repeat) in data:

Lo so, di questi tempi tanto – se non tutto – è già stato inventato, ma questa non è una buona scusa per essere poco originali e tantomeno per copiare.

Prenditi il tuo tempo e prova a pianificare in anticipo i tuoi post: potresti riuscire a fare scorta e realizzare delle belle fotografie da pubblicare quando non hai niente da dire, mantenendo così il ritmo di pubblicazione

 

Potrebbe interessarti anche:

lascia un commento

12 − sei =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più