fbpx

Come usare Instagram: buona la prima (pubblicazione), ma le prove non si saltano!

di Stefania, per gli amici Ahnia

Come usare Instagram. In quanti si pongono questa domanda tutti i giorni? In quanti credono di avere la risposta giusta? Siamo sicuri sia solo una la risposta giusta? Ho deciso di pubblicare una serie di approfondimenti che nascono come parentesi più ampia del pdf “Quello che ho capito usando Instagram” che ho reso disponibile a inizio anno attraverso le risorse gratuite (per accedervi basta iscriversi alla newsletter, trovate il box in fondo a questo articolo), dove per varie ragioni non mi sono dilungata in chiacchiere. Ecco, qui avranno spazio quelle chiacchiere che nel pdf non ci stavano. Il post di oggi tratta di Instagram come se fosse la prima di uno spettacolo. Chi ha studiato per esempio danza o teatro, capirà di cosa sto parlando.

Non c’è bisogno che io racconti ancora una volta la mia storia su Instagram, la trovate descritta brevemente qui. Mi piacerebbe conoscere la vostra, vi va di raccontarmela?

“Quando studiavo danza a livello professionale una delle mie insegnanti diceva che in sala durante lezioni e prove bisognava dare più del 100% perché – se tutto va bene e con tutte le componenti di uno spettacolo dal vivo in un teatro – sul palco la resa di un artista si aggira al massimo sul 70%.”

In tanti si dimenticano – o semplicemente non sono interessati – a tutto il lavoro che c’è dietro. Le ore passate in sala prove equivalgono alle ore passate per pianificare e realizzare uno scatto che andrà a finire nella nostra galleria di Instagram, e vi sarete sicuramene accorti che per molti rispettare la gamma cromatica della galleria di Instagram è molto importante. Non conosco bene le ragioni per cui sia nata questa “mania” ma credo che la motivazione sia da ricercare in quelle regole universali per cui se quello che vedi ti attira, ti piace, ti da l’idea di continuità trasmettendoti fiducia e autorevolezza, allora alla fine clicchi il tasto in alto a destra su “segui”. Tempo, attenzione, dedizione, pazienza. Obiettivo: una prima sul palco impeccabile.

Come usare Instagram? Come se doveste risolvere un puzzle.

A me piace pensarla così: l’uomo è nato per risolvere, lo dice anche David Kwong (questo video e questo “mago” vi piaceranno molto) e la galleria di Instagram perfettamente adeguata cromaticamente è un modo per il nostro cervello di risolvere quella griglia, come se fosse un puzzle, un cruciverba o un sudoku! Ecco perché va giustificato e valorizzato tutto il tempo dietro le quinte per risolvere, casella dopo casella, il feed di Instagram. Vi resta “soltanto” da capire: qual è il vostro enigma da risolvere? Ci avete mai pensato? vi siete mai fermati a pensare e capire perché volete essere su Instagram?

Vuoi iscriverti alla newsletter per accedere alle risorse gratuite?

Tutto quello che devi fare per accedere alle risorse gratuite e scaricare così il pdf dedicato a Instagram è iscriverti alla newsletter:

Una volta completata l’iscrizione riceverai una mail con la password per accedere alla sezione delle risorse gratuite.

“Quello che ho capito usando Instagram” è finalmente online!

Potrebbe interessarti anche:

lascia un commento

quindici + diciotto =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più