Riflessioni social: l’importanza del numero zero

Ecco l’ultimo post del 2018. Un anno – che insieme al 2017 – mi ha visto impegnata sul mio profilo Instagram come social principale della mia comunicazione online. A differenza del 2017 però questo è stato un anno che ha continuato il lavoro sulle basi gettate precedentemente, dedicato in parte alla mia formazione professionale: come alcuni sapranno ho terminato un Master che mi ha sì formato tecnicamente, principalmente però mi ha introdotto su una strada professionale che insieme alle mie “doti creative” diventerà parte del mio lavoro. Mi ha chiarito le idee su cosa voglio fare nel campo digitale e in parte mi ha dato ragione: la mia idea di comunicazione passa dalle immagini, dalle fotografie, e si serve delle parole per veicolare il messaggio in modo chiaro e forte.

Quello del digital marketing è un campo professionale dove ci insegnano che i numeri sono importanti, sono alla base di tutto: se c’è qualcuno che pensa che questo sia solo un lavoro da creativi si sbaglia di grosso, scoprirebbe infatti che c’è più matematica di quanto si possa immaginare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Stefania, per gli amici Ahnia (@stef.ahnia) in data:

L’importanza del numero zero che sui social non piace a nessuno

Sui social siamo costantemente circondati dai numeri: like, engagement, followers, commenti, visualizzazioni, appunto numeri. Siamo tutti preoccupati e impegnati nell’ottenere numeri sempre più grandi, ad analizzare la “crescita” dei profili social, perché nonostante tutto quello che ci raccontiamo su quanto questi numeri siano “solo” un piccolo pezzo del puzzle, sopratutto il numero di follower e like continuano ad avere il loro peso, sulla prima impressione sicuramente. Abbiamo tutti fretta di allontanarci il prima possibile dal numero zero. 

Eppure dal momento zero ci passano tutti, ma proprio tutti, anche quei personaggi che hanno avuto successo e che oggi ci sembrano lontani da noi anni luce: è quel momento in cui per esempio abbiamo aperto il nostro profilo Instagram, il nostro blog, oppure quando abbiamo avuto quell’idea, siamo partiti e l’abbiamo fatto con un sacco di buoni propositi e tante cose da dire, senza ancora le idee chiare del tutto ma con la voglia di comunicare qualcosa.

polvere di stelle 2 - ahnia

Zero è quel momento che tecnicamente non può più tornare, arriva una volta sola. Tu ricordi quel momento? Sul mio profilo Instagram per esempio il momento zero lo ricordo come un passaggio incerto, lo sapete che ci ho litigato parecchio con questo social. Ecco, la mia ultima riflessione dell’anno è dedicata proprio a lui, all’importanza del numero zero senza il quale non potrebbe mai arrivare un successo di grandi numeri. Ce ne allontaniamo il prima possibile e anche velocemente, ed è comprensibile: zero sui social significa che nessuno ci legge, nessuno ci ascolta. Zero è come dire che non piacciamo a nessuno. Eppure tutto parte da lì, dal numero zero.

Che sia una folle corsa o una lenta passeggiata, il nostro viaggio resta sempre un allontanamento dal numero zero: abbiamone cura, facciamo in modo che la nostra presenza sui social sia un viaggio di valore e non soltanto un numero. Buon anno!

0 commenta
1

Potrebbe interessarti anche:

lascia un commento

19 + diciotto =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più