fbpx

Storie di foto imperfette: chiedi alle nuvole come rubare la scena

di Stefania, per gli amici Ahnia

A Vienna ho scattato tante foto osservando molto spesso i palazzi intorno a me, ci sono stati istanti in cui improvvisamente e senza volerlo il protagonista di una foto – nonostante la bellezza da cui ero sempre circondata – è diventato il cielo, sì proprio lui, potrà sembrare banale lo so e la colpa è delle nuvole che sanno rendere interessante anche lo scatto più imperfetto.

Voi magari siete tutti impegnati cercando di fotografare tutt’altro ma niente da fare. Eccolo lì che si impone tra le cime dei palazzi, sfacciato e bellissimo a rendere interessante uno scatto imperfetto e senza senso apparente. Egocentrico. Quante foto in cui ruba la scena, quante foto che dedichiamo al cielo, al tramonto, ai colori che sa regalare a quasi ogni ora del giorno, per non parlare della notte e di quei cieli pieni di stelle che “col telefonino ci provo ma non si vede niente!” e le nuvole, oh le nuvole grandi amiche dei fotografi che sanno dare sfaccettature sempre diverse e a volte terribilmente belle al cielo che ci sta sempre sopra la testa.

Con tutto quello che noi sciocchi umani combiniamo su questa terra, è una fortuna che non ci sia ancora cascato in testa, il cielo.

Cielo e nuvole grandi alleati

Dovremmo imparare dalle nuvole così mutevoli, ora arrabbiate e minacciose, ora soffici che sembrano dipinte, ma attenzione non sono mica lì per stare dalla nostra parte e regalarci uno scenario perfetto da fotografare come potrebbe sembrare, no: le nubi sono sempre complici del cielo, grandi alleati silenziosi immortalati nelle nostre foto ricordo, e se volete imparare come rubare la scena allora chiedete a loro, chiedete alle nuvole 🌥

Potrebbe interessarti anche:

4 commenti

Tiziana 24/01/2018 - 12:34

“Dovremmo imparare dalle nuvole…” mia piace moltissimo questa metafora

Reply
AHNIA 24/01/2018 - 14:33

Ciao Tiziana, ti ringrazio 🙂

Reply
Anna 24/01/2018 - 19:33

Bellissimo questo scatto!

Reply
AHNIA 24/01/2018 - 22:09

Grazie Anna! e pensare che se non fosse per quelle nuvole l’avrei cestinato! E’ merito del cielo 🙂

Reply

lascia un commento

13 + 1 =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più