Account creator di Instagram: e pensare che mi presero in giro

Questo post arriva sulla scia di quello che ho scritto all’inizio di maggio sul mio profilo Facebook personale. Un paio d’anni fa un’addetta alle risorse umane di un’emittente radiofonica (un ambiente molto meno creativo di quello che pensavo e in cui ho mosso qualche piccolo passo), si è permessa di prendermi per i fondelli sul suo profilo Facebook personale (forse dimenticandosi di avermi tra gli amici), dopo che mi ero definita nella presentazione via mail content creator. Oggi che Instagram ha definitivamente sdoganato questa definizione, addirittura con un’opzione lanciata in questi giorni chiamata account creator, mi viene da sorridere e da riflettere allo stesso tempo.

Ho deciso infatti di provare e attivare il profilo da content creator immediatamente perché ho pensato che servisse ad inquadrare meglio la mia missione su Instagram: non sono un’azienda, non sono un brand, non sono su Instagram nemmeno per stare a guardare gli altri o per acquistare, sono una creatrice di contenuti: fotografie, video, post animati e piccole storie.

Account creator di Instagram: che cos’è?

L’account content creator è un tipo di account che si affianca ai profili personali e a quelli business che già esistevano. Attivando questo tipo di profilo dalle impostazioni si ha accesso ad alcune strumenti in più, tra cui:

  • la voce “crescita” nella sezione “pubblico”: dati relativi ai followers, ai nuovi seguaci acquisiti e a quelli che hanno deciso di non seguirci più;
  • insights oltre che sul post anche sul feed, sulle stories e su IGTV;
  • filtri nei messaggi per dividerli tra importanti e generici.
  • altre novità che sicuramente verranno implementate più avanti.

Account creator di Instagram: cosa cambia?

E chiaro che Instagram vuole mettere ordine e guadagnare la sua fetta dall’influencer marketing che su questa piattaforma gode di ottima salute. Rimane però un’attività dalla quale Instagram stesso resta solo a guardare, perché di base si tratta di accordi e scambi di denaro che avvengono tra brand e influencer che creano per loro i contenuti, passando solamente per Instagram. Con un profilo da content creator invece Instagram sembra gettare le basi per offrire oltre a metriche di analisi approfondite, anche opzioni adatte a far “comprare” direttamente i prodotti ai consumatori interessati, trasformando gli influencers in vere e proprie vetrine (da cui ricavare finalmente la propria fetta). Staremo a vedere.

Account creator di Instagram: il succo rimane creare contenuti di valore

Il problema non è la tecnologia, lo è piuttosto l’uso che se ne fa. Personalmente non ho mai avuto bisogno di seguire le mode e già qualche anno fa avevo adottato la definizione “creatrice di contenuti” per cominciare ad inquadrarmi così come la società ci suggerisce di fare, di certo non per farmi prendere in giro da chi non ha capito che i tempi semplicemente cambiano e non capisce che un messaggio sul proprio profilo Facebook non è certo meno importante o professionale di una mail privata (vedi inizio di questo post).

“Faccio cose” mi sembrava una descrizione un po’ troppo generica, “creo contenuti” mi piaceva di più. Sicuramente è una definizione molto ampia nella quale bisogna scavare ed entrare nello specifico, ma ormai ci siamo capiti, no? Mi piace creare produrre foto, video, podcast, grafiche, risorse (alcune ve le regalo gratuitamente attraverso questo blog) e provare a regalarvi storie coinvolgenti. Sto semplicemente costruendo la mia strada. Ecco perché ho deciso di attivare questo tipo di profilo da content creator su Instagram. Rimane chiaro che non serve mica un job title di tendenza per capire chi siamo.

E tu? che tipo di profilo Instagram hai? Personale, business o da content creator?

2 commenti
0

Potrebbe interessarti anche:

2 commenti

Micaela Ferri 04/06/2019 - 10:45

Io ho il profilo business, direttamente collegato alla pagina di Facebook del mio blog. Mi piace, ho fatto alcune sponsorizzate investendo pochi euro e devo dire con buoni risultati. In questo caso è fondamentale l’immagine che si sceglie. Mi piacerebbe passare a creator. Ci sono dei minimi come per l’inserimento dei link nelle story? Non sono riuscita a capirlo ancora.
Ciao e grazie per i tuoi racconti, il tuo blog mi piace molto.

Reply
Stefania, per gli amici Ahnia 04/06/2019 - 15:51

Ciao Micaela, grazie! Non ho ancora riscontrato particolari limiti dell’account da creator, i link nelle Stories purtroppo è un’opzione che si sblocca al raggiungimento dei 10.000 followers 🙁

Reply

lascia un commento

cinque × due =

* Usando questo form sei d'accordo nella conservazione dei tuoi dati per questo sito

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookies per migliorare l'esperienza di utilizzo, se continui a navigare assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi di più